Prevenzione continua

Al termine del ciclo di cure lo studio non abbandona il paziente a sé stesso, ma continua a monitorare il suo stato di salute orale e generale e il risultato delle terapie eseguite attraverso il programma di mantenimento. Il programma prevede una seduta di igiene orale e una visita di controllo.
La seduta di igiene orale (pulizia dentale) include la rimozione del tartaro, della placca e delle macchie mediante ultrasuoni e strumenti manuali, l’ applicazione di una mascherina al fluoro che rinforza i denti dall’attacco della carie e il ripasso delle manovre di igiene domiciliari (spazzolamento, uso del filo interdentale, uso dello scovolino, ecc…).
La frequenza con la quale ogni paziente deve sottoporsi alla seduta di igiene orale viene decisa in base alle caratteristiche di salute orale e gengivale; essa potrà essere semestrale, quadrimestrale o trimestrale.
Ogni 6 mesi al paziente si esegue anche la visita di controllo.
Il controllo è fondamentale per la prevenzione, permette di intercettare nuove carie quando queste sono ancora piccole, di monitorare la salute gengivale e/o l’ avanzamento della cosiddetta piorrea, di intercettare lesioni precancerose delle mucose di rivestimento di guance, labbra e lingua.
Durante il controllo vengono inoltre eseguite opportune radiografie digitali ad alta risoluzione e a bassissimo dosaggio.
Nell’ambito del programma di mantenimento rientra uno dei servizi che lo studio offre da anni: i richiami periodici.
La segreteria avrà cioè cura di ricordare telefonicamente che è trascorso il lasso di tempo prestabilito tra una seduta di igiene orale e l’altra e che quindi è necessario prendere un nuovo appuntamento.
In questo modo sono gli specialisti dello studio a ricordare al paziente l’ora della prevenzione.
Questo sistema ha permesso a molti dei pazienti di ottenere 4 vantaggi sostanziali:

filosofia

Questo sistema ha permesso a molti dei pazienti di ottenere 4 vantaggi sostanziali:

1) ridurre la frequenza di insorgenza della carie diminuendo il numero delle sedute dal dentista;

2) ridurre la gravità delle carie: la carie viene “presa in tempo” evitando complicazioni tipo devitalizzare o incapsulare;

3) stabilizzare e a volte guarire la “piorrea”: i denti allungano la loro permanenza in bocca evitando il ricorso a protesi, ponti e impianti;

4) ridurre nel tempo la voce “spesa per dentista”: è il risultato del verificarsi dei primi 3 punti.