Estetica dentale

Oggi come ieri l’estetica riveste un ruolo di primaria importanza nelle relazioni sociali. Rappresenta il biglietto da visita con il quale ci presentiamo alle altre persone. Il viso è la parte predominante di questo biglietto. Se è vero che gli occhi dicono di noi molte cose, è ben poca cosa in confronto alla bocca. Con essa ci esprimiamo verbalmente e chi ci ascolta vi concentra l’attenzione, con essa esprimiamo stupore, rammarico o imbarazzo ma, soprattutto, ridiamo e sorridiamo.
Dobbiamo così considerare le labbra, i denti in rapporto con esse, i denti anteriori superiori e quelli inferiori anteriori come componenti di un unicum proprio di ciascuno di noi.
Un sorriso è ritenuto piacevole quando le labbra sono piene, toniche e senza rughe.
I denti anteriori sporgono al disotto del labbro superiore per qualche millimetro e seguono un andamento parallelo e sfiorante a quello del labbro inferiore e perciò convesso verso il basso.
Gli incisivi centrali sono più lunghi degli incisivi laterali che sono a loro volta più corti dei canini. Gli incisivi inferiori, che non vengono mostrati durante il sorriso, devono essere visibili durante l’eloquio solo per pochi millimetri.
Tutti i denti sono bianchi, ben allineati e di giuste proporzioni mentre le gengive sono rosa con contorni simmetrici e visibili per al massimo 2 millimetri.
Esistono cioè parametri, misurazioni e proporzioni auree che vanno valutate dal momento che si eseguono riabilitazioni del sorriso.
Da molti anni lo studio esegue in questi casi le cosiddette rivalutazioni estetiche.
In una rivalutazione estetica ad esempio vengono raccolte prima di tutto i desideri e le aspettative del paziente di modo da poter avere una traccia dell’intervento che deve essere eseguito tenendole in debito conto.
Si eseguono fotografie significative sia extraorali che endorali, si eseguono impronte di entrambe le arcate dentarie e registrazioni facciali e occlusali appropriate.
Viene eseguito inoltre un esame radiografico di tutta la bocca (FMX o STATUS X) per avere lo stato di salute di tutti i denti.

Raccolte tutte le informazioni si procede con un piano di trattamento per la sistemazione dell’ estetica.
Il piano di trattamento potenzialmente potrebbe coinvolgere tutte le branche dell’odontoiatria e non solo, tutte eseguite nello studio dai vari specialisti e coordinate dal responsabile del trattamento dott. Andrea Meneghini:
l’uso di filler permette di riempire labbra troppo sottili e di ridurre le rughe;
le gengive possono essere rese simmetriche con interventi di chirurgia parodontale o chirurgia di plastica muco gengivale;
i denti possono essere resi più bianchi con un trattamento sbiancante;
le dimensioni, le proporzioni e l’ aspetto superficiale dei denti possono essere ottimizzati con l’ applicazione di faccette in ceramica;
la posizione e l’allineamento dei denti può essere raggiunto grazie alla moderna ortodonzia per adulti come l’ Invisalign o l’ apparecchio fisso linguale;
le vecchie corone e ponti possono essere sostituite con le corone in ceramica integrale o corone in zirconia eliminando i bordini metallici visibili.
Usura, mal posizione, dimensioni dentali inadeguate, asimmetrie o esposizione gengivali, bordini, otturazioni dicromiche possono quindi essere corrette migliorando la vita di relazione di chiunque in qualunque modo.
Attraverso una corretta e franca discussione sulle opportunità di miglioramento dell’aspetto del paziente lo studio si impegna a far comprendere attraverso previsualizzazioni di vario tipo, quale potrebbe essere il risultato realisticamente ottenibile al fine di non incappare in spiacevoli malintesi o risultati imbarazzanti per entrambi.

Progetto del sorriso virtuale

È noto come, negli ultimi anni, i più comuni software di gestione di immagini come Photoshop, Power Point, Microsoft Office Picture Manager, Key Note per Mac e altri, si siano a tal punto evoluti da rendere possibile l’utilizzo da parte di operatori non informatici quali i dentisti per il raggiungimento di scopi di pianificazione terapeutica estetica. A partire da una serie di fotografie ben eseguite (del viso, del sorriso e degli aspetti endorali della bocca) è possibile eseguire una previsualizzazione virtuale del risultato estetico finale.
Oltre a essere uno strumento insostituibile per la diagnosi e per la programmazione del trattamento estetico, rappresenta un metodo di comunicazione assai efficace: il paziente può comprendere le problematiche del suo sorriso e conoscere come poterle affrontare al meglio senza spiacevoli sorprese a trattamento cominciato o addirittura concluso.
In prima seduta c’è un colloquio approfondito circa le aspettative e i desideri del paziente per il miglioramento dell’estetica del suo sorriso.
Il tale seduta vengono anche scattate alcune fotografie del volto (a labbra chiuse, dischiuse e con sorriso) e dell’intera dentatura.
Si procede con test fonetici e funzionali per valutare i rapporti estetici e funzionali dei denti con le labbra.
Quindi si prendono le impronte studio della bocca e le registrazioni occusali e facciali opportune.
Tutte queste informazioni sono poi usate per sviluppare un piano di trattamento ideale che verranno mostrate e dettagliate al momento della seconda seduta.
In tale seduta davanti al computer il paziente può visualizzare l’obbiettivo del trattamento con il risultato finale, e tutti i passaggi per poterlo raggiungere.
Il paziente, in ultimo, ha la facoltà di apportare suggerimenti o chiarire dei dubbi.
Viene infine consegnato il preventivo completo, con il relativo piano di pagamento da valutare con la segretaria.

call2

Contattaci

Per fissare un appuntamento o chiedere informazioni clicca qui, oppure:
Email: info@studiomeneghini.com
Telefono: 0375 830525

Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì (orario continuato):
dalle ore 09:00 alle ore 19:00.
Il Sabato:
dalle ore 09:00 alle ore 13:00.